Volata finale

La doppia scalata al Bondone ha sancito la conclusione del Challenge organizzato da InBiciTop

I Green Devils si sono presentati a Trento in formazione quasi completa pronti a onorare al meglio quest’ultima prova

Mai come quest’anno, dopo tante gare, la lancetta delle energie fisiche e mentali è in riserva. Rispetto l’edizione precedente InBici Top Challenge ha avuto un aumento significativo dei partecipanti ma ancora di più è salito il livello agonistico che ha notevolmente alzato l’asticella raggiungendo livelli top, nonostante questo i risultati individuali e soprattutto di Team sono di altissimo prestigio. La classifica finale di squadra parla chiaro 11esimo posto su 76. Un bel risultato.

Individualmente è stato l’anno di Fiorenzo che, rispetto il 2017, ha fatto un salto enorme di qualità ottenendo risultati importanti nelle classifiche generali in tutte le gare a cui a partecipato. La ciliegina sulla torta di questa sua straordinaria stagione è la qualificazione ai mondiali gran fondo UCI di settembre a Varese ottenuta proprio sul Bondone. Forza Fiore!!!

Al contrario il 2018 verrà ricordato come l’anno più sfortunato di Alessandro che ha inanellato una serie di “rovesci di fortuna” tra guasti meccanici e imprevisti fisici durante le gare, oltre ad una brutta caduta nella discesa del Mortirolo riportando per fortuna solo lividi. Possiamo già immaginare la grande voglia di riscatto che avrà la prossima stagione.

Non è ancora tempo di tirare le somme perché se per alcuni la stagione agonistica è finita per altri non lo è, nuovi appuntamenti sono in programma come l’attesissima gran fondo “gallo nero” in terra del nostro capitano e le “tre valli varesine”, sicuramente però si può già sottolineare di come possa essere ricordata come un successo di team. Le diversità caratteriali e le differenti abitudini nella quotidianità di ognuno di noi non hanno ostacolato un processo di armonizzazione del gruppo, che trasferta dopo trasferta ritrovava rinnovata la voglia di stare insieme. La prova di questo la si è percepita proprio a Trento, tutti felici di aver concluso al meglio il Challenge ma allo stesso tempo una punta di amarezza misto malinconia al pensiero che fosse l’ultima volta per quest’anno che si condivideva una camera d’albergo, una cena, una birra fuori dai propri confini.

L’impegno profuso di ogni singolo atleta è stato sempre al massimo per portare a termine le gare al meglio delle proprie possibilità. Vorrei aprire una piccola parentesi per esaltare un compagno di avventure che si è unito al settore strada dopo tanti anni di mtb sperimentando le gare su asfalto: Marco Bonfiglioli. La tenacia con cui ha affrontato tutte le gran fondo è stata esemplare, non si è mai scoraggiato pur sapendo di avere una preparazione inferiore agli altri compagni di team, nonostante questo ha portato a termine tutte le prove sul percorso lungo. Chapeau!!!

Anche Massimo Grandi ,e scusate il gioco di parole, si è distinto alla grande nel suo primo anno di gran fondo e i suoi miglioramenti sono stati sotto gli occhi di tutti. Prima stagione nel team anche per Antonino Contartese, in brevissimo tempo si è integrato nel gruppo portando una ventata di esuberanza e allegria, colorando a modo suo tutte le nostre trasferte. Per Bartolomeo una piccola grande nota che ha il sapore dell’impresa: ha tagliato il traguardo del Bondone sul percorso medio la domenica dopo che il sabato aveva preso il via e terminato i 119km della Dolomiti superbike. Bravissimo!

Un grande applauso al capitano Simone Pampaloni e al suo vice Stefano Bottoni, cardini e punti di riferimento del team strada. Un applauso, infine, a tutti gli altri atleti protagonisti di questa avventura ovviamente in rigoroso ordine alfabetico: Cesare Berti, Catello Di Carlo, Claudio Frateschi, Francesco Grasso, Francesco Guiduzzi, Paolo Morelli, Alfredo Tovoli

Buone ferie a tutti!!!

Zeiser

L’amore per la mtb come base di partenza

Quattro anni fa nasceva la MTB school dei Green Devils voluta fortemente dal presidente Massimo Cipriani e dai suoi collaboratori Stefano Selleri e Alessandro Cringoli. Un’iniziativa del tutto innovativa sul territorio dell’ Emilia Romagna che finalmente può dare spazio in maniera concreta ai piccoli atleti che vogliono avvicinarsi a questa disciplina. La base del campo scuola sorge su un terreno messo a disposizione dall’albergo – ristorante la ca’ vecchia che lo stesso presidente, insieme ad Alessandro e a Stefano  rimboccandosi le maniche, hanno attrezzato e recintato da poter avere un’area sicura in cui svolgere le lezioni. A oggi i maestri della scuola, regolarmente brevettati avendo frequentato i corsi organizzati dalla federazione, sono:  Morris Teglia, Salvatore Cuccaro, Barbara Di Baggio e ovviamente Stefano Selleri, che, lezione dopo lezione, mettono a disposizione con l’entusiasmo di sempre tutta la loro esperienza per trasmettere la passione per questo sport ai giovani bikers.

Il programma della scuola, aperta ai ragazzini e alle ragazzine dai 6 ai 12 anni, ha lo scopo di insegnare la sicurezza in bici e su come ottenerla con pochi ma importanti accorgimenti, ad avere confidenza in bici con esercizi di tecnica ed equilibrio e basando tutto sul divertimento. Come ogni anno il corso di mtb finisce con un test il sabato pomeriggio all’interno del week end della SASSO MTB RACE e si svolge nel campo da calcio parrocchiale.

Il 4° corso è cominciato solamente da 2 settimane ed è già entrato a pieno regime. Le lezioni si svolgono il giovedì nel campo scuola, dove ci si concentra maggiormente su esercizi di equilibrio e coordinazione con e senza bici, mentre la giornata del sabato prevede un’ escursione per i sentieri intorno a Sasso Marconi. Tutti gli atleti del corso sembrano apprezzare entrambi i programmi proposti dai maestri dimostrando un livello elevato di partecipazione, interesse, impegno e soprattutto divertimento.

All’interno della scuola mtb si sta formando un gruppo di agonisti che li ha visti mettersi in gioco nella gara nazionale nel week end appena trascorso a Tabiano in provincia di Parma. La manifestazione contava 130 piccoli atleti a testimonianza di un movimento in crescita, …….un po’ c’è la soddisfazione di essere stati i precursori sul territorio e di credere ancora fortemente nel progetto. Tornando alla gara, in evidenza Lorenzo Cipriani 1°di categoria e Dario Masi 3°di categoria. Molto bene Matteo Idalghi, Michele Calzolari e Mattia Zagni che hanno tenuto alto i colori dei Green Devils. Avanti così!!!

Zeiser

Prove generali alla Aironbike

La prima prova della Mtb Emilia Romagna Deltos cup si è conclusa. Di scena la Aironbike a Guastalla nel reggiano dove la competizione prevedeva un giro di lancio più un anello di 28km da ripetere 2 volte per un totale di 60km.

Se arrivare tra i primi è difficile lo è ancora di più confermarsi negli anni ed è quello che sta facendo il nostro Daniele Malusardi che ha ottenuto un bellissimo 5 posto generale e primo nella sua categoria. La maglia di leader provvisorio di categoria della Deltos Cup è sua.

Ottima prestazione anche per Michele Melesi undicesimo di categoria e nono in classifica Deltos Cup

Tutti gli altri gli altri Green Devils hanno terminato la gara, importantissimo per verificare la gamba e riprendere le misure ad un evento agonistico. Lo spirito è quello giusto, la condizione atletica migliorerà, quest’anno complice il maltempo si è in ritardo di almeno un mese.

Buona la prima!!!

Zeiser

La pioggia non ferma i Green Devils

Finalmente la stagione agonistica ha preso il via sia per il settore mtb che per il settore strada.

Protagonista in assoluto di questa domenica su due ruote è stata la pioggia che non ha mai abbandonato i nostri atleti dalla partenza all’arrivo

Il calendario della stagione agonistica 2018 per la domenica appena trascorsa prevedeva per le ruote grassa la scelta tra Monteriggioni o Bardolino mentre per gli stradisti il via era a Faenza alla GF Davide Cassani.

Capitan Malusardi (foto in alto a sinistra) ha lasciato il segno a Bardolino conquistando il terzo posto di categoria nella prima prova del circuito Ahead Mtb Tour (ricordo che si è appena laureato con lode). Applausi a scena aperta per lui!

La classica di Monteriggioni causa il maltempo ha portato alcuni atleti a dare Forfait, non è il caso di Roberto (foto a destra) che ha portato a termine con impegno e tenacia i 52km previsti. Standing ovation!

A Faenza una grande prestazione, anche se era nell’aria, di Fiorenzo e Paolo che apponevano il loro sigillo in classifica generale assoluta del percorso lungo rispettivamente con uno strepitoso 42esimo posto e un meritatissimo 81esimo posto.

Complimenti a tutti gli altri che hanno portato a termine la gara e tutti rigorosamente sul percorso lungo in condizioni meteo piuttosto difficili. Questi ottimi risultati acquistano ancora più valore se si pensa che tutto il team è partito in fondo alle griglie e chi corre le granfondo sa cosa significa. Degna di nota la disavventura meccanica accorsa a Claudio che ha collezionato ben 3 forature alla ruota posteriore e 1 alla ruota anteriore. Come si dice “la fortuna è cieca ma la sfortuna ci vede benissimo”. Ciononostante insieme a Stefano, rimasto a dare assistenza meccanica e morale, hanno portato a termine la gara dando prova entrambe di grande unione di squadra e grande cuore.

Zeiser

Presentata la nuova divisa 2018

Ancora una volta la collaborazione con Rosti ha prodotto ottimi frutti. Nella maglia le novità più rilevanti, con tessuto top di gamma, è stata ancora migliorata nella vestibilità soprattutto nelle maniche con taglio decisamente racing come nelle divise dei Pro. La grafica è rimasta pressochè invariata ma nuovi sponsor si sono uniti alla famiglia green devils:

Romagnola profumi, Etruscottica e Nuovo Caffè del porto si sono aggiunti a pastificio Andalini, Gamberini group e al main sponsor Biciscout, quest’ultimo rinnovato nella grafica del logo di colore rosso che fa diventare la maglia ancora più aggressiva

Zeiser

Si ricomincia

Il calendario per la stagione  2018 è stato pianificato e tutti i protagonisti del team si stanno preparando per affrontarla al meglio, sia che si tratti di atleti che parteciperanno a gare agonistiche, sia che si tratti di atleti che prediligeranno raduni non competitivi.

Per il settore mtb è stato riconfermato il circuito “MTB Emilia Romagna Deltos Cup” ricco di novità rispetto l’edizione precedente, accompagnato dalla ormai classicissima di Monteriggioni e dalla Atestina Superbike.

Anche per il settore strada c’è stata la riconferma del circuito InBiciTop Challenge che tante soddisfazioni ci ha regalato nella passata stagione. Dieci colli, Nove colli, Sportful, Firenze e Gallo Nero a completamento di un calendario già ricco e impegnativo

(Per i dettagli delle gare vi invito a consultare il “calendario” dal menù principale)

Zeiser

Tra challange e dieci colli

Un Natale Greendevils

Intanto che ci avviciniamo al Natale, periodo intenso di emozioni  nel privato e in famiglia, vale la pena ricordare i momenti chiave della vita del nostro team. Il 4 dicembre abbiamo fatto la nostra festa, un’ occasione voluta e cercata dal nostro Pres, per  presentare i nuovi arrivati e celebrare coloro che hanno partecipato alla vita del team. Inutile adesso tornare ad elencare tutto quel che è successo durante anno sportivo. Lo abbiamo  documentato su questo sito oltre che alla festa alla Ca Vecchia. Importante invece proiettarsi nell’anno che verrà. Desideriamo infatti alimentare la passione che alloggia in ognuno di noi, cercando di fare in modo che ognuno trovi la sua misura e la giusta intensità. Si sa che le esigenze cambiano a seconda delle nostre attività primarie, lavoro, studio, famiglia. Sarà comunque bello , stando insieme e suggerendo delle buone opportunità, riuscire a regalare svago e serenità a quelli che cercano il giusto mix di agonismo e aggregazione. Ecco che allora in queste ore scade il periodo per iscriversi al nostro Challenge a tariffa ridotta. ( In bici top Challenge). Chi non ha confermato  la volontà di partecipare, troverà comunque una porta aperta anche più avanti, forse meno conveniente. Sapete quanto questo team ci tenga a far pedalare quanti più iscritti possibile in grande gruppo. Siamo certi comunque di trovare più occasioni nel corso del prossimo anno solare. Non solo Challenge, ma anche la gf di casa , la 10 colli, altre manifestazioni intorno a noi incluse le cicloturistiche e perché no…un mini stage ai primi di marzo, magari in Toscana. In attesa di farci gli auguri per le feste, magari in chiusura dell’uscita del 24 dicembre, vi invito a pensare fin da adesso all’opportunità di cui parlavo per trascorrere un paio di giorni insieme senza l’ansia da prestazione. Sarebbe forse la maniera giusta  per costruire insieme lo spirito adeguato ad affrontare i nostri impegni, nonché la  miglior condizione atletica.
Buon Natale e finale di anno a tutti.
Pampa

Torniamo a parlare di noi

Comincio questo mio ritorno alla scrittura, scusandomi per il ritardo e la poca costanza nel riportarvi notizie sulle attività che ci riguardano. Diciamo pure che la grande attività in chat ,permette ormai a tutti di seguire gli avvenimenti in tempo reale. Siamo però alle soglie della stagione fredda, credo quindi valga la pena ricordare le tante cose fatte insieme nel 2016.
Insieme abbiamo affrontato trasferte impegnative , talvolta con condizioni meteo inquietanti. Il nostro Challenge ci ha  portato in Triveneto, ma anche a Cervia, mentre rimarranno memorabili le imprese  della Milano Sanremo e della Sportful. La stagione si è macchiata di qualche infortunio, complici le strade bagnate nei percorsi di gara  e i caprioli bolognesi. Tutti noi abbiamo vissuto con apprensione il  percorso di recupero di Andrea Lenzi a seguito del grave incidente dello scorso anno. Percorso aimè non ancora completato. Sempre tanti auguri Andrea e avanti così. Tu sei un miracolo!
Le nostre attività ufficiali, si sono concluse come ogni anno con la mtb race di  Sasso. Mai come quest’anno così significativa anche per noi stradisti. Infatti è stata anche la prima edizione della versione road, molti di noi hanno pedalato ,altri invece si sono messi al servizio di chi pedalava. Ma il nostro stare in team non  si è fermato qui. Il sigillo lo abbiamo messo con il gemellaggio con il team on line di Sesto Fiorentino. Insieme a loro ci siamo dati appuntamento al loro punto di raduno per poi farci guidare per le strade del Chianti. Un’esperienza positiva sia per le relazioni che per i luoghi visitati e il meteo goduto.
Avrò dimenticato sicuramente qualcosa, ma spero che tutto ciò  che conta o che vi ha colpito, rimanga  nel vostro cuore e vi offra lo spunto per affrontare l’inverno. Abbiamo dimostrato di essere un team capace di vivere con intensità le occasioni che decidiamo di condividere. Proprio per questo abbiamo gia una bozza per il 2017. Come ogni anno ci siamo incontrati per chiarire le  nostre intenzioni agonistiche. Così è deciso che il nostro Challenge/campionato interno, sarà composto da tutte le prove del ” in bici top Challenge” . Come noterete dal calendario, questa scelta lascia molte domeniche libere da amministrare per altre attività, tra impegni in famiglia e iniziative sportive diverse. (Granfondo, corse amatoriali, cicloturistiche, corse a tappe, altre discipline). Il nostro presidente sta già elaborando una tempesta di idee per la stagione che verrà, e chiunque vorrà contribuire sarà il benvenuto. Abbiamo gia visto tutti in anteprima il progetto della nuova divisa. Pensate che i nostri compari del team on line, ci hanno già fatto i complimenti.
Gli stimoli ci sono tutti, a Dicembre ci vedremo alla nostra festa e sarà la migliore occasione per confermare la nostra appartenenza al team,( le iscrizioni saranno già aperte) e per aderire al nostro Challenge.
Un arrivederci a tutti, pensate  green, anzi blue green…
foto-da-pampaPampa

Ranking greendevils